Legendary Hearts in concerto

legendary hearts

Siamo felici di annunciare, in occasione della festa di Primavera dell’Orto Botanico, un evento esclusivo:

Legendary Hearts in concerto

sabato 13 aprile ore 17
Orto Botanico dell’Università di Pavia
Via S. Epifanio 14 – Pavia

La Band  dei Legendary Hearts nasce dalle ceneri  di una molteplicità di gruppi (Bad Luck, Gumbo Sinners, Skyways Alligators), tutti legati agli eroi minori dell’ alt-country punk,  con un’ attenzione particolare per un sound sobriamente primitivo e anticonvenzionale.

L’attuale formazione  comprende:

  • Betty Verri (voce)
  • Marta  Filibian (basso, voce)
  • Gigi De Leonardis (voce, chitarra)
  • Giovanni Polgatti (voce, chitarra, mandolino, bouzouki, lap stell)
  • Paolo Montanarella (mandolino, bouzouki, chitarra,sax)
  • Fafo (percussioni)

Vi aspettiamo!

Vedi il programma generale della Festa di Primavera qui.

Festa di Primavera e Mostra Mercato di Pelargoni e Fioriture Primaverili

093

Sabato 13 e domenica 14 aprile 2019 l’Orto Botanico ospiterà la ormai tradizionale Festa di Primavera e la Mostra Mercato di Pelargoni e Fioriture Primaverili, organizzata dall’Associazione Amici dell’Orto Botanico in collaborazione con il Sistema Museale  e con la Biblioteca della Scienza e della Tecnica.

SABATO 13 APRILE: 16.00-18.00

DOMENICA 14 APRILE: ore 10.00-12.00/15.00-18.00

Orto Botanico dell’Università di Pavia – Via S. Epifanio, 14

Sarà presente alla manifestazione il vivaista Alberto Raffetti.

Questo il programma di attività specifiche delle due giornate,  i link vi guideranno all’approfondimento delle diverse iniziative:

  • Sabato 13 aprile
    • ore 16.00: Inaugurazione della Mostra dei Pelargoni, e visita libera alla mostra e all’orto
    • ore 17:00: Legendary Hearts in concerto. Vedi i dettagli qui
  • Domenica 14 aprile
    • 9:30/12:30: laboratorio “La stampa a mano” (stampa artistica con tecniche professionali) a cura di Alessandra Angelini, su prenotazione (sms al numero 3298056578, mail a bst@unipv.it). Vedi dettagli qui
    • dalle 10.00: visita libera all’Orto e alla Mostra
    • 15.30: Pollicini Verdi – Laboratorio “Fotografiamo le piante con le matite colorate” a cura di Daniela Passuello (6-12 anni), su prenotazione (sms al numero 3298056578, mail a bst@unipv.it). Vedi dettagli qui
    • 16.00: visita guidata all’Orto a cura di Francesco Sartori e Angelo Russo
    • 17:00: “Pagine verdi”, presentazione dei nuovi libri sul giardinaggio acquistati con il contributo e le indicazioni dei nostri visitatori, a cura di Anna Bendiscioli. Nel salottino del verde della Biblioteca. Al termine, assaggi di bocconcini floreali a cura di Piera Selvatico (dettagli qui). Leggi di più qui.
    • per tutta la giornata: Caccia alla pianta per i Pollicini verdi e i loro genitori (partenza dallo stand nel chiostro)
  • Per tutta la durata della manifestazione:
    • mostra mercato di Pelargoni del vivaista Alberto Raffetti.Nelle due giornate, il chiostro ospiterà i bellissimi esemplari di pelargoni e, per la prima volta quest’anno, di altri  fiori primaverili tra cui Aquilegia, Phlox, Garofani, e Campanule, coltivati da Alberto Raffetti, vivaista di Vigevano di grande esperienza, ormai presenza fissa all’appuntamento primaverile dell’Orto Botanico. Sarà possibile acquistare degli esemplari presso la mostra mercato.
    • in biblioteca
      • mostra di “Antichi erbari” sul tema “Pelargoni e fioriture primaverili”, a cura di Laura Pusterla. Leggi di più qui.
      • “Ritratti ed emozioni di Primavera” esposizione di acquerelli botanici di Daniela Passuello (dettagli qui)
      • “Il giardino fatato” esposizione di opere DigitFine Art di Alessandra Angelini sul tema della natura (dettagli qui)
    • saranno presenti diverse associazioni e realtà del territorio tra cui Moka Sir’s, Erboristeria Fiori di Loto, Associazione Bel San Michele, Biblions

Programma a cura di Anna Bendiscioli, Daniela Passuello, Lorenza Poggi.

Per informazioni scrivere a bst@unipv.it

Camerata de’ Bardi in concerto

L’orchestra universitaria di Pavia “Camerata de’ Bardi” è lieta d’invitarvi sabato 23 giugno alle ore 21 nella Chiesa Giubilare di San Luca a Pavia al concerto per chitarra e orchestra n.1 op.99 di Mario Castelnuovo Tedesco. Chitarra solista: Diego Autelitano.

Il programma prevede anche musiche di F. Doppler, G. Troccoli, G. Fauré.

Ingresso libero.

13 maggio: Serata benefica nel Chiostro dell’Orto Botanico

de andre

Il   Lions Club “Pavia Le Torri” è  lieto  di  invitare  tutti gli Amici e i visitatori dell’Orto Botanico alla cena di beneficenza, all’insegna di poesia e musica, che si terrà in chiusura della Festa del Roseto:

domenica 13 maggio
ore 20:15
Chiostro dell’Orto Botanico
Via S. Epifanio 14

Durante la serata, presentazione del libro “La mia prima volta con Fabrizio De Andrè: 305 storie” da parte degli autori Daniela Bonanni e Gipo Anfosso e interventi musicali di Matteo Callegari.

 

Serata su prenotazione chiamando Angela Montanari Dallera tel 0382  33329-3471385240 dalle  08,30 /10,30-20.30/22.00.

Costo della serata cena compresa € 25. L’incasso sarà devoluto all’acquisto di panchine per angoli di lettura all’aperto dell’Orto Botanico.

Meeting 13 maggio 2018 Lions Club Pavia Le Torri (1)

 

 

 

all’incontro dedicato a Fabrizio De André e Daniela Bonanni e Gipo Anfosso  presentano:

17 dicembre in Santa Maria Gualtieri

L’Associazione “per Arianna Cooke”, propone una giornata ricca di interessanti attività per grandi e piccoli

17 dicembre
S. Maria Gualtieri

Dalle 10.00  Mercatino di Natale con oggetti fatti a mano esposti a offerta libera per raccogliere fondi destinati al progetto  Il  filo verde di Arianna

Alle 11.00  Concerto con la partecipazione dei piccoli allievi dell’ Associazione   “CrescendoinMusicaPavia”, sotto la guida dei M° Marta Bianchi,  Ottavia Guarnaccia e Marcello Rosa.

Dalle 15.00 Incontro e possibilità di dialogo con le  progettiste: l’ingresso della clinica pediatrica, dallo stato attuale al  progetto. Il primo passo verso la realizzazione dell’ healing  garden.

Dalle 15.30  Laboratori creativi gratuiti per adulti e bambini con le sculture vegetali di Paola Lecardi e gli origami di Kiyomi Nakamura

locandina 17 dicembre

Mostra Mercato dedicata alle antiche cultivar ortive e agronomiche locali (landrace)

Diapositiva1

L’associazione Amici dell’Orto Botanico organizza l’ormai tradizionale evento di fine estate,

Mostra Mercato dedicata alle antiche cultivar ortive e agronomiche locali (landrace)

DOMENICA 17 SETTEMBRE 2017
Orto Botanico dell’Università degli Studi di Pavia
Via S. Epifanio, 14

dalle ore 10:00 alle ore 18.00

Al mattino:

  • dalle 10.00 alle 12.00 –  Aula A: Proposte per il prossimo anno dell’Associazione e della Biblioteca (Giancarlo Ripa e le attività nelle scuole – Amanda Kindl, La scienza del tea – Leopoldo Tommasi e Maria Teresa Pezzoli, Gli antichi pomi).
  • dalle 12.00 alle 13.00 – Aula A: Apolf presenta il suo ristorante didattico con uno show cooking.
  • 12:30 – sotto il platano: picnic a cura di Mariarosa Gatti (I viaggi di Tels), Serena Ragni (Il Girasole) e Cristina Dioli (Il Ghiottone Pavese)
  • 13.00 – Chiostro: Bruschetta e polenta di mais Ottofile Pavese a cura della Pro Loco di Carbonara al Ticino

Al pomeriggio:

  • dalle 15.00 alle 17.30 – Aula A: Opinioni a confronto sulla conservazione delle antiche varietà agricole e la loro valorizzazione: mais tradizionali locali.
  • 16.00 – Visita guidata dell’Orto Botanico
  • 17.00/18:00 – Visita guidata alla Banca del Germoplasma

Durante tutta la giornata:

  • In Piazzetta S. Epifanio e in Via Scopoli: esposizione e vendita di prodotti tipici con assaggi a cura di Coldiretti, Slow Food, CIA Pavia, GAS e altri agricoltori presenti sul territorio. Esposizione di trattori e attrezzi d’epoca.
  • Nel Chiostro: mostra delle antiche cultivar.
  • Nella Biblioteca dell’Orto Botanico e nella serra Scopoliana: mostra fotografica Flora Umana a cura di Federica Porro e Celina Dzyacky.
  • In Orto Botanico: esposizione di sculture di Vittorio Francalanza e di quadri di pittori lombardi, assaggi di miele della Cooperativa Lo Sciame di Arcore per tutta la manifestazione.

Vedi gli eventi di sabato 16 settembre
Vedi il programma degli eventi 2017.

In collaborazione con la Biblioteca della Scienza e della Tecnica, il Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente e il Sistema Museale.

 

Aspettando le antiche varietà

Diapositiva1

Come ormai tradizione, sabato 16 settembre l’Orto Botanico dell’Università di Pavia accoglie una serie di iniziative organizzate in collaborazione con la Biblioteca della Scienza e della Tecnica.

Aspettando le antiche varietà

Orto Botanico
Via S. Epifanio 14, Pavia
10:00-12:30 14:30-17:00

Programma della mattinata:

dalle 10:00: “A scuola di Origami“, laboratorio per grandi e piccoli con Kiyomi, in collaborazione con l'”Associazione per Arianna Cooke“. Su prenotazione telefonando al numero 0382/984848 o scrivendo a lorenza.poggi@unipv.it

10:30: inaugurazione della mostra fotografica “Flora Umana” di Federica Porro e Celina Dzyacky, con intervento musicale dal vivo di Celina Dzyacky.

Nel pomeriggio:

14:30 -17:00: nell’ambito dell’iniziativa The Big Draw, “Ritrarre la natura da lontano e da vicino”, laboratori d’arte e natura per le famiglie con le artiste Rosina Tallarico (tecniche miste) e Daniela Passuello (matite colorate). Su prenotazione telefonando al numero 0382/984848 o scrivendo a lorenza.poggi@unipv.it.

Le iniziative in Orto proseguiranno domenica 17 con la Mostra Mercato dedicata alle antiche cultivar ortive e agronomiche locali (landracee)

Organizzazione degli eventi di Lorenza Poggi e Anna Bendiscioli. Allestimento, visite guidate, sorveglianza, a cura dello staff dell’Orto.

Vedi il calendario degli eventi 2017.

 

 

FLORA UMANA mostra fotografica

1FLORA UMANA
di Federica Porro e Celina Dzyacky
mostra fotografica
Biblioteca dell’Orto Botanico
Via Sant’Epifanio 14

16 settembre – 5 ottobre 2017
Inaugurazione sabato 16 settembre ore 10:30
con L I V E S E T
di Celina Dzyacky

Elencazione, descrizione, classificazione del mondo vegetale e dello spirto umano. Immagini e testi collaborano in questa mostra fotografica allestita dal 16 settembre al 21 ottobre presso la Biblioteca dell’OrtoBotanico per costruire un dialogo tra due mondi apparentemente molto distanti: il mondo misterioso e silenzioso delle piante e il mondo caotico e burrascoso degli uomini.

Federica Porro e Celina Dzyacky mostrano come in realtà queste due identità, quella vegetale e quella umana abbiamo molti punti di unione e come la realtà naturale non solo possa essere specchio di quella umana ma anche guida nel percorso di crescita dell’individuo. Lo studio del mondo naturale come strumento per conoscere l’animo umano. La costruzione di un nuovo sguardo sulla natura è portato avanti utilizzando due media diversi, la fotografia e la scrittura. Alle immagini e alle parole verrà affiancata una composizione musicale creata per questo progetto da Celina Dzyacky.
La mostra si suddivide in due spazi, il primo collocato all’interno della biblioteca dell’orto botanico, mostra una sequenza di ritratti floreali eseguiti dalla fotografa Federica Porro. Il ritratto, rappresentazione figurativa caratteristica e caratterizzante dell’individuo, cerca di riprodurne le sue sembianze esteriori e la psicologia; da millenni l’uomo utilizza questa tecnica nel tentativo di creare delle immagini di sé che più corrispondano alla realtà. La stessa idea di ritratto viene qui estesa al mondo delle piante: nella successione di ritratti ogni fiore assume caratteristiche proprie e particolari, in questo modo viene a crearsi una particolare e unica personalità. Colmando la distanza tra ritratto umano e ritratto vegetale, le fotografie permettono all’osservatore di dialogare con il passato, con emozioni e sensazioni.
Nella seconda parte della mostra avviene l’unione tra fotografia e scrittura: le due artiste utilizzano questi media per indagare in modo più profondo il rapporto tra uomo e natura. Si crea così un percorso immaginario compiuto dall’uomo alla scoperta del mondo vegetale che lo circonda: in un primo momento ne è impaurito e i suoi passi sono incerti, ma ottenendo una conoscenza maggiore di questo mondo, diventa possibile un’unione: inserito in armonia nel mondo vegetale l’uomo ne percepisce la forza, il valore e l’importanza. Poesia e fotografia, metafore della realtà, sono misteriose e intime, nella loro oscurità è possibile scorgere una luce profetica che mostra la potenza del messaggio leggibile nella natura.

Vedi gli altri eventi di sabato 16 all’Orto Botanico.

Scarica il manifesto della mostra.